Bautzen, tra antichi popoli e senape (strizzando l'occhio a Berlino)

Durante i due giorni di pernottamento a Gorlitz abbiamo deciso di dedicarne uno ai dintorni, eravamo indecisi se oziare lungo le sponde del Berdorfer See (in quella che viene chiamata Laguna Blu) oppure visitare una città che ci incuriosiva molto. Alla fine l'esplorazione ha avuto il sopravvento!

E così eccoci sul treno diretti a Bautzen/Budyšin. Già vi starete chiedendo perché il doppio nome e la risposta arriva subito! Bautzen è un'enclave soraba all'interno della Sassonia. I sorabi sono popoli di origine slava che abitavano questi territori fin dall'antichità. Furono poi oggetto di persecuzione e vicissitudini varie (anche ad opera dei nazisti) e finalmente ora sono tutelati come minoranza etnica (furono l'unica minoranza riconosciuta durante la DDR), il che significa avere scuole in sorabo, ecc. 


Ma Bautzen non è solo minoranze etniche, è anche il Paese principe per la produzione di senape. Senape in ogni dove e in ogni declinazione (e ottima, ovviamente). La troverete nei negozietti di souvenir in centro e nei menù dei ristoranti, alcuni proprio specializzati in menù senape 100%, dall'antipasto al dolce! Voi lasciatevi tentare, non ve ne pentirete di certo! 


Come ho scritto nel titolo, poi, strizza un po' l'occhio a Berlino. In realtà è a me che ha fatto venire in mente Berlino (e il fatto che ormai mancavano sempre meno giorni alla nostra riunificazione) perché qui  passa la Sprea, il fiume che poi arriva a Berlino (e che mi ha regalato luoghi unici). E qui il fiume permette di godere di panorami incantevoli. 


Bautzen è una bella cittadina, piacevole. Fate una passeggiata attorno al castello, prendete le scale e scendete verso il fiume. E poi risalite e godete del paesaggio dal ponte. 
Una bella (e buona giornata), una gita in giornata da fare anche partendo da Dresda (che è qui vicinissima)






 
Volete scoprire di più sul viaggio che mi ha portata qui? Ecco il link che fa per voi, dritto dritto all'inizio di Confini & Fenici


Commenti

Post popolari in questo blog

Liverpool: ritrovare i Beatles a Penny Lane

Primo post

Peperoni al forno con crema di tonno

New Brighton: storia di un sogno