A Magdeburgo la Grüne Zitadelle è... rosa

Il motivo che mi ha spinto a visitare Magdeburgo è stato un bellissimo documentario della serie "A.C.D.C." di Rai Storia che parlava della Guerra dei Trent'anni, ed in particolar modo dell'assedio di Magdeburgo, la cui caduta ha segnato una della battaglie più cruente di quella guerra.
Spinta dalla curiosità - visto che la città si trovava in comoda posizione tra Lipsia e Berlino - ho deciso di inserirla nell'itinerario e.. ho fatto benissimo!




Magdeburgo - o come la chiamano dal 2010 Ottostadt in onore dell'Imperatore Ottone I - è una bella cittadina, piacevole e con spunti molto interessanti.

Arrivando in stazione può capitare di essere presi un po' dallo sconforto perché si è, praticamente, in un enorme centro commerciale. Tuttavia, la città non è questa. Qui il nuovo, l'audace, l'antico e lo storico si riuniscono e creano situazioni molto interessanti per il visitatore.









Sicuramente da un punto di vista storico la visita al Duomo di Magdeburgo è imprescindibile. Imponente, ospita al suo interno il semplicissimo sarcofago di  Ottone I. La visita è molto interessante, quando siamo andati noi era anche allestita una toccante mostra sulle devastazioni subite dalle opere d'arte in Siria a seguito della guerra.
Intorno al Duomo si sviluppa il quartiere storico, inserito anche nella strada romanica della Germania . Un bellissimo quartiere, fatto di strade acciottolate, case a graticcio e verde. Camminare qui è molto piacevole, sembra di essere in un'altra città rispetto a quella lasciata alle nostre spalle in stazione.

Ma nella piazza del Duomo c'è un altro edificio che spicca, è tutto rosa e ha forme molto strane. Questa è la Gruene Zitadelle, la città verde dell'architetto - ecologista Hundertwasser. Un progetto visionario di città integrata con la natura, dove gli spazi verdi e gli spazi comuni si integrano alla casa stessa. E sopratutto un progetto anti-razionalista. Tutto curve, strane forme, materiali più disparati uniti insieme. Certo, oggi è più che altro un centro commerciale, negozi, ristorantini, un cinema e un buon albergo sono le attività che si possono trovare al suo interno. Però è bella da vedere, tanto. Se ci fosse più palazzi così le nostre città sarebbero senz'altro più divertenti e interessanti!

Ma oltre al Duomo e alla Gruene Zitadelle c'è molto di più, una città viva, con nuovi progetti, nuove costruzioni, belle aree verdi e camminate lungo il fiume.
Una città vivace e interessante che merita il passaggio e non delude.

Commenti

Post popolari in questo blog

Manobrier, atmosfera da Barnaby e ricerca della serenità

Andare in Russia: il visto

La magia della Valle Aurina: potenza della natura

Eva dorme