#EricaeAcciaio: Thinking of

Era un giorno di settembre, come sempre la mattina consulto twitter e la Giovy mi esce con un pezzo bello bello sui luoghi che le danno serenità (qui il link).
Ben due di quei luoghi sono in Northumberland e uno in particolare ha attirato la mia attenzione: Bamburgh Castle.
Ora, dovete sapere che molto spesso quando leggo un post della Giovy ho una seconda pagina aperta su google maps per collocare esattamente i luoghi e immaginarmi possibili viaggi.
A partire da quel Bamburgh (che poi ho cercato in infiniti altri blog e sui vari social) è nata l'idea del viaggio che faremo quest'estate e che da allora (settembre) sta prendendo forma e mutando pelle: tanto che ad oggi a Bamburgh alla fine non ci arriveremo.




Quello che è sicuro è da dove partiremo: Nottingham (ossia dall'aeroporto di East Midlands). Il mio cartone Disney preferito, in assoluto, è proprio Robin Hood quindi potete immaginare da quanto tempo abbia la voglia di vedere Nottingham e la famigerata Foresta di Sherwood!


Da lì in poi più studio, leggo, guardo e mi informo e più vorrei aggiungere tappe e vedere cose! Aiuto, devo capire come fare a farci star dentro tutto senza la necessità di prendermi un'aspettativa dal lavoro :-D

Scherzi a parte, nel Nord dell'Inghilterra c'è davvero tanto da vedere e per tutti i gusti. Ci sono leggende, storia, natura e recupero industriale, per non parlare del Calcio. Grandi e importanti città, piccoli paesini e resti romani di importanza mondiale (presente il Vallo di Adriano?).
Se leggete il blog da un po' sapete quanto io apprezzi il recupero delle zone industriali, i porti poi esercitano su di me un'attrattiva unica (ah Liverpool, occhi a cuore). Qui di recuperi industriali ce ne sono un bel po' da scoprire (Leeds? Newcastle?....).
Poi c'è la letteratura, partiamo da Dracula (che ho riletto da poco: trovate la recensione qui) che arriva proprio nel Nord dell'Inghilterra prima di virare verso Londra, a Whitby per la precisione. Un luogo affascinante in una posizione unica.
Ma non solo lui, anche le sorelle Bronte ambientavano qui i loro romanzi (vivevano qui, d'altra parte) e si potrebbe continuare all'infinito.
Ma di città uniche e spettacolari il Nord è ricco, come dimenticarsi di due cattedrali iper famose come York e Durham? Impossibile. Già so che camminando tra le loro navate mi sentirò immersa nelle atmosfere de "I Pilastri della terra".

Come avrete capito è più un problema di farci star dentro tutto che altro.
E ora vi starete chiedendo in che modo Bamburgh sia stata eliminata. Beh qui la questione è un po' più nel budget che in altre faccende. Arrivando fino a Bamburgh si sarebbe poi dovuti ripartire da Edimburgo, che in quei giorni vive il suo momento di apoteosi turistica con il Tatoo e il Fringe, quindi i voli (e gli alberghi) hanno prezzi alle stelle!
Così per rientrare un po' nel budget si è deciso di dirottare il tutto verso Manchester (che mi aveva incuriosita già dalla gita a Liverpool mentre l'attraversavamo in treno), facendo una sorta di segno dell'infinito (non completo).
Arriveremo a Newcastle (perché il Vallo non me lo perdo) e poi ritorneremo giù.
Questo sarà più o meno il percorso:

Il tutto è ancora in pura fase organizzativa (anche se penso che non manchi molto all'avvio delle prenotazioni di voli e alberghi, sopratutto per certe località molto turistiche).
Ovviamente si arriva in aereo e ci si sposta solo in treno e bus! Qualsiasi consiglio è bene accetto!

Commenti

  1. Risposte
    1. Grazie Enrico! Non vedo l'ora arrivi agosto per partire, sono davvero carica!

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Manchester, love is in the air - #EricaeAcciaio

Leeds, tra canali e pizza - #EricaeAcciaio

Moving (Le stanze dei ricordi)

Book TAG - io drogata di libri