Una giornata al mare.. senza il mare. Benvenuti ad Amburgo



Da Amburgo il mare dista 100 km, eppure non appena si mette piede in città ci si sente circondati dalla tipica aria marinara: i gabbiani sostituiscono i piccioni, i locali con spiagge/palme e ombrelloni spopolano e la gente è rilassata e tranquilla.

In qualsiasi punto voi siate della città potrete raggiungere comodamente l'Elba: il mare degli amburghesi. Ma ancora meglio, potrete andare in spiaggia!



Il luogo migliore per godersela è, a mio avviso, lo splendido borgo di Blankenese ad ovest dal centro.

Raggiungere questo paradiso è semplicissimo, ci si arriva grazie alla linea S1 (quella, per intenderci, che prenderete arrivati in aeroporto per dirigervi verso il centro città) direzione Wedel.
L'arrivo alla stazione è comodissimo per godere della passeggiata attraverso il caratteristico borgo verso le spiagge. Al ritorno - se non volete farvi centinaia di gradini o salite impegnative potrete prendere il pullmino che dalla spiaggia porta verso la stazione.










E magari rientrare verso Amburgo scegliendo l'autobus (286) invece della metro (e così potrete godere delle meravigliose viste su case principesche lungo la strada chiamata "via dei milionari"/Elbchausee)!  










Ma torniamo a Blankenese. Se già ad Amburgo avrete la sensazione di essere al mare, qui sarà ancora più amplificata. Inizialmente questo era un borgo di pescatori. Oggi è un quartiere residenziale abitato principalmente da famiglie benestanti. Si sviluppa quasi interamente su una collina e per la grande maggior parte del suo territorio è pedonale.
Il sabato si tiene un bel mercato lungo la Bahnhof Str. e sul piazzale della stazione si griglia e si possono mettere i piedi a mollo in una piscinetta ad hoc.
Il bello di Blankenese però deve ancora arrivare, seguendo i cartelli che indicano "Treppenviertel" (quartiere delle scale) verrete catapultati in una dimensione particolare, fatta di vie fatte a scale, strette (ovviamente pedonali) circondate da ville meravigliose e una natura rigogliosa. Il tutto abbinato a viste uniche sull'Elba.

Il tragitto è semplice, comodo e piacevole. Arrivati in fondo ci si apre davanti la vista sull'Elba, con le navi mercantili e i traghetti che passano costantemente. A terra sabbia dorata. Intorno a noi tranquillità, verde e azzurro.


Godetevi un meraviglioso panino con le aringhe al chiosco alla fermata dei traghetti e poi andate verso la spiaggia per godere del mare.. senza il mare!










Per rientrare ad Amburgo potrete optare anche per il traghetto (come consiglia la Giovy nel suo blog), scendendo a Ovelgoenne (magari per una serata romantica lungo il fiume) prolungherete la sensazione di essere circondati dal mare. Ma questa è già un'altra storia, un'altra delle mille sfaccettature di Amburgo.









Consigli pratici: per muovervi consiglio il giornaliero (utilizzabile dalle 9 del mattino costa 6,20 Euro a persona, 11,70 Euro per gruppi da due a 5 persone. Se andrete a Blankenese nel fine settimana per i pullman vi verrà richiesto un piccolo supplemento (1 Euro a persona). I traghetti in settimana rientrano nel costo del giornaliero, nel fine settimana no (mi pare la corsa costi circa 4 Euro a persona). Tutte le notizie utili si possono trovare nella pagina dei trasporti di Amburgo a questo link.

Commenti

Post popolari in questo blog

Primo post

Liverpool: ritrovare i Beatles a Penny Lane

Peperoni al forno con crema di tonno

New Brighton: storia di un sogno