#LondonBDay: Kew gardens, come quando e perché

A circa 30 minuti dal centro di Londra, zona SW (sud ovest), precisamente a Richmond, si scende dalla metro (District line - fermata Kew Gardens) e sembra di essere arrivati in un piccolo paesino di campagna.
Un forno che vende i suoi prodotti in un banchetto sul marciapiede, un pub della stazione molto carino e curato, una passeggiata fin verso la meta tra alberi, case basse e uccellini.

L'ingresso dei Kew gardens da Victoria Gate è grande e con tante casse, l'ingresso è agevole.
Il costo è di circa 18£ ad adulto e 4 per i bambini dai 4 ai 16 anni (sotto i 4 è gratuito), sono poi previste agevolazioni per famiglie e pass per periodi lunghi. Il biglietto vale un giorno e si può entrare e uscire a piacimento.

I Kew gardens nascono, nel 1840, dal giardino esotico di Lord Capel (poi rivisto, ampliato nel corso degli anni da diversi altri proprietari).
Fanno parte del Patrimonio Mondiale dell'Umanità e sono un luogo da visitare a Londra, in qualsiasi stagione.
Chiaramente la visita nel periodo primaverile (ed estivo) vi garantirà maggior soddisfazione per certe attrazioni. Però ci sono anche molte serre e luoghi che sono e saranno sempre interessanti, in qualsiasi stagione sarete ospiti del giardino.

Noi a fine marzo abbiamo trovato ancora molti alberi spogli, un'infinità di narcisi in fiore e la natura al suo risveglio che ci è piaciuta tanto.

Ai Kew Gardens si cammina anche sugli alberi, proprio come il Barone rampante di Calvino, grazie ad una passerella (Treeptop Walkway) posta a 18 metri di altezza (ci si arriva con gradini o con l'ascensore). Lo spettacolo è stato tanto anche in questa stagione, immagino che lo sia molto di più attraversandolo in mezzo alle chiome fiorite.

Si passa una giornata in mezzo alla natura, in un ambiente curato nei minimi dettagli e ricco di cose interessanti da vedere (dal palmeto alla serra delle orchidee, dalla pineta alla foresta di bambù) e attività da fare per tutta la famiglia.

Io consiglio di uscire poi da Brentford Gate e percorre il Thames Path fino al Kew Bridge (da lì poi potrete prendere un autobus o la South and Eastern Railways per arrivare a Waterloo).
Il Thames Path è un percorso pedonale (e ciclabile) che parte dalle sorgenti del fiume Tamigi a Cincester e arriva fino a Greenwich.
A Londra è molto ben segnalato e vi permetterà di godere di una camminata lontani dal traffico, a bordo fiume, immersi nella natura.



Consiglio culinario: non mangiate dentro i giardini. Uscite dalla Elisabeth Gate e dirigetevi verso destra, dopo la chiesetta attraversata la strada trovate il pub: Coach and Horses (è anche un hotel), che offre un ottimo menù.
Se siete qui la domenica non perdetevi il ricchissimo sunday roast!


Commenti

Post popolari in questo blog

Resto qui

Andare in Russia: prenotare i treni

TravelTAG - che musica vi portate in viaggio?

Greatest hits