Una bella notizia alla fine della settimana!

La bella e tanto attesa notizia è arrivata! A pensarci bene non è il massimo possibile.. Ma, come si dice, "la conquista del massimo è accettazione del progressivo miglioramento"... E qui il miglioramento c'è stato! Questo mi spinge, ora, a vedere le cose sotto un'altra luce, a essere più serena. Mi sono tolta un peso, ora cammino più leggera. 



La situazione però, intorno a noi, non è delle migliori. Viviamo in un Paese totalmente bloccato dagli scandali che giornalmente investono il Capo del Governo, da puttane, ciarpame, uomini mediocri, sciacquette, ricattatori, ricattati, ricattabili.... E intanto il Paese sta andando a fondo e nessuno se ne accorge, e si parla del nuovo scandalo... 


Rendiamoci conto che questo Paese non cresce da anni (anche prima della crisi), le sue, poche, grandi fabbriche ormai sono decadute, il tessuto economico è basato su PMI che faticano a competere a livello internazionale soprattutto perché ognuna pensa solo al suo orticello e non si fa mai SISTEMA (seriamente non creando distretti economici assurdi che non servono a nulla). Le manovre devono necessariamente essere restrittive per contenere il debito pubblico (eredità di un bel periodo, gli anni '80, che alcuni hanno il coraggio di rimpiangere) mentre dovrebbero essere espansive per far aumentare i posti di lavoro, gli stipendi e spingere i consumi. 


I ragazzi usciti dalle scuole (liceo, periti, università, istituti professionali) sono bersagliati in tutte le direzioni, da una parte il mondo del lavoro che offre solo STAGE, CO.CO.PRO (quando va moooolto bene), tempo determinato (e qui è proprio lusso); dall'altro si sentono dire, da gente che di solito ha fatto il classico e poi lettere, che non dovrebbero frequentare il liceo (che tanto poi è ovvio che non trovi lavoro), che dovrebbero fare l'università che gli da più possibilità (e via tutti a economia.... ma oooopsss poi ci sono gli ingegneri gestionali e ciao ciao)... Già a 15 anni ti impediscono di sognare.. Poi visto quello che offre il mercato stanno a casa, perché non vogliono essere un peso per la famiglia e chiedere soldi a mammina e papino per l'affitto e si sentono dire che sono bamboccioni mantenuti (normalmente da gente che di lavoro fa "l'opinionista" o da mantenuti dallo Stato da generazioni che hanno sistemato perfino il cugino di 20° grado).... 


Poi leggo un articolo di uno che ha anche il coraggio di dare addosso alla famiglia perché cerca di aiutare (finché si può) i ragazzi (almeno c'è la famiglia, visto che dallo stato non si pretende nulla).. E che le madri single sono un fardello per la società.... E vorrei proprio sapere i suoi figli che scuole frequentano, dove vivono e come si mantengono... 


Questo è l'intorno... e fa tristezza.... Però oggi è arrivata una bella notizia e la mia speranza nel futuro è aumentata. Inizio ad avere la speranza che anche da noi qualcosa cambi. Che la gente inizi ad indignarsi.. Che dal basso succeda qualcosa. Che si inizino a chiedere gli scontrini e le ricevute. Che si dia addosso a tutti quelli che parcheggiano dove non devono (e non solo a Lapo perché è ricco), che non si cerchino favori, che nessuno cerchi di fare il furbo e che ci si aiuti l'un l'altro per uscire dalla melma nella quale siamo finiti. Partendo da noi, dagli ITALIANI e non dai rappresentanti degli Italiani.... 

Commenti

Post popolari in questo blog

Yoro

Lyon: luci, simpatia e convivialità

I migliori libri letti nel 2017