Divagazioni sul matrimonio

Vorrei capire la paura di tanta gente verso i matrimoni omosessuali... Non capisco dove risieda il problema??? Perché si vede in questo modo attaccata la cosiddetta famiglia TRADIZIONALE??? Non è che se uno è gay e non può sposare il suo compagno (o la sua compagna) si rassegnerà a costruirsi una famiglia che tutti definiscono tradizionale.  
Non capisco perché non si possa concedere il sacrosanto diritto a due persone di amarsi e vivere pienamente questo amore, con tutti i diritti e doveri che questo comporta.. Perché gli omosessuali dopo 30 anni o più di vita di coppia devono vivere nell'angoscia di perdere ogni cosa, compreso il tetto di tutta la vita????? Perché non devo avere il diritto di stare accanto al proprio compagno negli ultimi attimi di vita?? E perché non possono decidere la direzione delle cure mediche, che a volte è concessa invece a genitori che magari non parlano con il figlio/la figlia da anni??? 


Capisco le ragioni della Chiesa, o meglio non le capisco ma le accetto. Ma non quelle di uno Stato per definizione LAICO che dovrebbe preoccuparsi di garantire pari diritto e dignità a tutti i cittadini. 


Diversa invece la mia idea sulle coppie di fatto. Se credo che sia un passo importante garantire certi diritti alle coppie di fatto omosessuali (proprio per la ragione che a loro il matrimonio è negato) non capisco perché si debba farlo anche per le coppie eterosessuali che possono tranquillamente sposarsi. E non mi si dica che quelli che non si sposano è perché non hanno i soldi... Se già vivono insieme (come dev'essere dato che sono coppie di fatto) allora il problema non si pone... Non c'è necessità di spendere 30.000€ per un matrimonio.. Sarà magari una festa più intima, con pochi invitati.. però puoi sposarti.. Quindi se vuoi i diritti da coppia sposata ti sposi... TU CHE PUOI... 


Capisco ancora meno, poi, tutti quei simpaticoni che riempiono le strade il giorno del FAMILY DAY e poi sono separati più volte, conviventi con figli sparsi di qua e di là... Però loro sono bravi cattolici che vanno a messa tutte le domeniche e dicono la preghierina alla sera.. E allora su, diamo contro al "diverso", imponiamo il NOSTRO modello di famiglia a tutti (quale?).. Tanto di quello che diceva Gesù circa il rispettare l'altro, il non fare agli altri quello che non vorresti fosse fatto a te, etc etc etc... Non ce ne frega niente... 




Scusate lo sfogo ma mi è venuto naturale!

Commenti

Post popolari in questo blog

Da Bulgakov a Tolstoj: girovagando per una Mosca diversa

Primo post

Isole, incontri e Pub. Soprattutto Pub