New week

Il post non può che iniziare con un omaggio a Freddy Mercury nel giorno del suo 65° compleanno!! AUGURI FREDDY!!!
http://www.youtube.com/watch?v=lSkx34M3XtY


Il fine settimana è passato ed è stato rigenerante. Venerdì cena dal papi a Pavia, bella compagnia e ottimo cibo... Sabato sera, a parte il diluvio una bella cena fuori con gli amici appena rientrati dalle ferie. Pizza da Spontini, dopo cena in un pub vicino e poi il bicchiere della staffa in zona. 
Domenica sonnecchiosa a casa a guardare un po' di sport (atletica, basket, moto) e, soprattutto, a dormire sul divano. 


Frammenti di vita in comune con Cris che spero diventino la normalità a breve. 


Ora inizia una nuova settimana, con il cielo grigio che minaccia pioggia. Insomma stiamo andando verso l'autunno che per me è la stagione più lunga e difficile. Lo è sempre stata. Sono un tantino metereopatica e quando il tempo è incerto ho degli sbalzi d'umore impressionanti. 


Il clima politico/economico del Paese non aiuta. Abbiamo un governo di malavitosi e incompetenti che si occupano solo dei loro affari, un'opposizione che gongola vedendoli annaspare senza rendersi conto che è il Paese intero che ci rimette. Senza pensare che ci vorrebbe un minimo di responsabilità in questo momento e invece di esser felici per le figure di merda che il governo sta facendo dovrebbero cercare in tutti i modi di co-operare per migliorare la manovra e cercare di evitare la disfatta. Ma tant'è. Loro sono felici. Tanto quelli che ci rimettono sono sempre i cittadini. Noi che nel frattempo non facciamo nulla, ci calpestano in ogni modo e maniera e l'unica cosa che facciamo, al massimo, è postare link su facebook. Nel resto del mondo si susseguono manifestazioni, proteste, accampamenti... Da noi niente. Tutto passa, è la natura dell'italiano. 


Si cerca di tirare a campare fino a quando magicamente la situazione migliora e allora ci illudiamo che tutto sia passato. Ovviamente non è così, perché quando tutto va bene la magagne vengono attenuate, e poi quando (com'è prevedibile) ciclicamente arriva la crisi si è del tutto impreparati, i nodi vengono al pettine e tutto è più difficile! 


Questa settimana si chiuderà con il decennale della tragedia di NYC. Quello che però non capisco è perché da noi si sia iniziato a ricordare il tragico avvenimento già da diverse settimane??!! E' come per i 150 anni d'Italia, abbiamo iniziato a festeggiare l'anno scorso... Ma che senso ha??? A parte il fastidio che provo a vedere tutte quelle pubblicazioni, a prezzi anche abbastanza elevati, che campeggiano in tutte le edicole/librerie... Un po' come mangiare sopra la tragedia.. terribile. Ieri sera rai 2 ha trasmesso un film sull'11/9.. ma perché ieri sera?? Perché non l'11/9???? E' una cosa che non capisco.. 







Commenti

Post popolari in questo blog

Manobrier, atmosfera da Barnaby e ricerca della serenità

Andare in Russia: il visto

La magia della Valle Aurina: potenza della natura

Eva dorme