La ricerca della casa - 2: il primo appuntamento

Sono arrivata davanti al portone con un po' di anticipo, come sempre, e ho iniziato a guardarmi in giro. La zona la conosco abbastanza bene ma volevo capire un po' il via vai di quella via, la possibilità di parcheggi e tutto il resto. Nel palazzo vedo entrare una famigliola, una coppia di anziani, una signora di 40 anni, una coppia di giovani professionisti che arrivano in scooter... Insomma un intorno tranquillo. 
Parcheggi sulla via tutti liberi e comodi, la fermata del mezzo che mi porterebbe al lavoro sotto casa. 


La casa ha un piccolo giardino condominiale sul retro, è verde e ha grandi balconi... 


All'ora fissata arriva l'agente immobiliare e saliamo. L'interno non è male, sempre verde. L'ascensore è di fianco alla porta d'ingresso. Entriamo. C'è un corridoio che da sulla camera da letto, a destra la sala con la cucinina e il grande balcone che affaccia sulla via e sulla chiesa. Camminiamo lungo il corridoio e, sempre sulla destra, il bagno (con finestra e tutti i sanitari nuovi) e poi la camera, con parquet, un bel letto matrimoniale nuovo, un armadio a due ante e una bella cassettiera. 


Il prezzo, comprese le spese per il riscaldamento, è in linea con la zona. Non è male. 


Insomma, se il buongiorno si vede dal mattino direi che siamo a cavallo. 


Ora devo fissare un appuntamento con Cris, magari già giove o venere unendo le visite alle altre case... E vediamo un po'! 


La ricerca prosegue! 

Commenti

Post popolari in questo blog

Yoro

Lyon: luci, simpatia e convivialità

I migliori libri letti nel 2017