Ottobre rosso: creatività al centro di Mosca

Mosca ha un posto speciale nell'Olimpo delle mie città preferite. Certo non raggiunge i picchi di Berlino. E non posso tornarci quando mi aggrada come Londra, però è una città che mi è piaciuta da subito (ed ero partita, a ottobre di due anni fa) con poca voglia e l'idea di una città un po' grigia e senz'anima.
In realtà è l'esatto opposto: colorata e con tante anime quante i suoi quartieri. Insomma è stata una bellissima sorpresa.









Quest'anno mi ha accolto con un'infinità di cantieri in giro (si sta proprio rifacendo il look, non vedo l'ora di vedere il lungo fiume rimesso a nuovo e le varie piazze risistemate) e un caldo quasi soffocante. Nonostante questo ho riscoperto l'amore per lei e alcune chicche molto interessanti.

La prima volta non c'era stato modo e tempo di andare a far visita a una realtà relativamente recente in città: Ottobre Rosso.
Altra storia di spazio riconvertito, luogo abbandonato ridato alla città.
Red October era una fabbrica di cioccolato.

L'edificio (gli edifici) sono grandi e in mattoni rossi. Ci troviamo sull'isola di Bolotnyy nella Moscova, proprio a pochi passi (c'è un ponte pedonale che passa quasi sopra le nostre teste) dalla Chiesa di Cristo Salvatore, iconica bianchissima con le cupole d'oro.
Ottobre Rosso ora è uno spazio espositivo, luogo di eventi e al suo interno conta diversi bar e ristoranti, molto in voga in città.






Da alcuni di quei bar si gode di una splendida vista sulla Chiesa e sul lungo fiume. L'ideale per far riposare i piedi prima di immergersi nuovamente nell'esplorazione della città.
Spazi come questi sono il vero ossigeno delle città, il cuore pulsante della spinta creativa, luogo d'incontro che permette contaminazione e studio. Adoro questi luoghi.

Proprio a due passi da qui c'è la Galleria Nuova Tretyakov (dove è esposta l'arte russa del XX secolo), una visita la merita. Inoltre è possibile passeggiare per i giardini e, attraversando la strada si arriva al Gorkij Park luogo unico della città e imperdibile con bambini al seguito (anche d'inverno quando i laghi ghiacciano e si può pattinarci sopra).

Insomma, qui in zona vale la pena di venire. I mezzi più comodi per raggiungere Red October sono gli autobus (M1 e M4 sopratutto).
Gorkij Park e la Nuova Tretyakov sono invece raggiungibili con la metro (linea 5 e 6) fermata Oktybrskaya e poi qualche passo lungo Kimsky val.. Volendo raggiungere a piedi Ottobre Rosso dalla Galleria dovrete superare il ponte Patriarshij.

Commenti

Post popolari in questo blog

Manchester, love is in the air - #EricaeAcciaio

Leeds, tra canali e pizza - #EricaeAcciaio

Moving (Le stanze dei ricordi)

Book TAG - io drogata di libri