La penisola di Gower: il mio giorno perfetto in Galles

Il giorno prima eravamo arrivati a Swansea, verso sera il cielo si era annuvolato. Ma questo in Galles non vuole dire nulla: ci siamo svegliati la mattina senza una nuvola in cielo. Il nostro B&B a Swansea era fronte spiaggia, su Oystermouth Rd (la via dei B&B si potrebbe pensare) e la vista del mare, della spiaggia immensa e di quel cielo già di prima mattina mi ha fatto capire che quella era una giornata speciale.

Ci siamo diretti alla stazione dei pullman per dirigerci verso la penisola di Gower, non sapevamo bene in quale delle tante fermate scendere, ci saremmo fati guidare dall'istinto.




La strada è bella, una piccola strada immersa nel verde, uno spettacolo. Il pullman è pieno, tanta gente verso il mare.



Alla fine optiamo per scendere alla fattoria Nicholaston, per fare due passi tra Three Cliff e la baia di Oxwich. Mai scelta fu più azzeccata.







Il primo pezzo della passeggiata, tra la strada e il mare, è in mezzo al bosco. Un incanto continuo. Poi si apre la vista, Three Cliff Bay a sinistra, la baia di Oxwich a destra, l'immensità della spiaggia, il blu del cielo, il verde del bosco. Che spettacolo.

Credo di aver davvero toccato il cielo con un dito quel giorno. Camminare sulla sabbia, verso Oxwich (e il ristorante!), una tranquillità incredibile, pochissima gente su quel tratto di spiaggia. La natura, in tutto il suo splendore. Gli odori, di mare, di bosco, di sole! 




La penisola di Gower mi stava davvero regalando la giornata perfetta, quella che avevo sognato mentre pianificavo questa giornata a Milano. Anzi, ancora meglio.

E si arriva in fondo alla baia, c'è un piccolo ristorante - che ho inserito nei TOP del Galles del sud, un pranzo meraviglioso - e dopo esserci degnamente rifocillati non potevamo sperare nulla di meglio che stenderci sulla sabbia, e godere di un po' di realx in questo posto meraviglioso.






Quando si fa l'ora di rientrare ci dirigiamo verso la fermata del pullman, disegnata dai bambini della scuola (meraviglia) e attendiamo pazientemente.


Le strade sono strette, i pullman fanno miracoli. Arriva, ci riporta sulla strada principale dove abbiamo la coincidenza per Swansea, però prima deve arrivare in fondo alla penisola, a Rhossili (la meta più famosa forse). Strade strette, bellissime. La natura è davvero la protagonista. Da lì poi si riparte verso Swansea. L'autista aiuta una nonna con borse e passeggini a scendere e scaricare tutto, cose che accadono solo da queste parti. E torniamo alla realtà. Con negli occhi la meraviglia della penisola di Gower e il giorno perfetto.

Grazie Swansea, grazie Galles! 


Consigli pratici
Dormire: noi a Swansea abbiamo scelto la Leonardo's Guesthouse, B&B normale. Sulla stessa via ce ne sono molti altri, la posizione è ottima, pullman praticamente davanti, spiaggia a portata di attraversamento strada, pub ottimi vicino e a portata di camminata la bellissima passeggiata di Swansea che porta a Swansea Marina.






Mangiare: A Oxwich c'è questo posto bellissimo,The Coal House: ottimo cibo e ambiente incantevole. Consigliato? Di più!


Muoversi: da e per la penisola partono due autobus da Swansea, il 118 e il 117 (fanno giri leggermente diversi). La frequenza è buona e permettono di esplorare bene la zona. Tutti gli orari e i collegamenti con altre città potete trovarli sul sito Traveline Cymru, la bibbia per i viaggi in Galles.

Commenti

Post popolari in questo blog

Da Bulgakov a Tolstoj: girovagando per una Mosca diversa

Primo post

Kalamaja - l'altra Tallinn

Isole, incontri e Pub. Soprattutto Pub