Altona-Altstadt e Ottensen, la easy life di Amburgo

Vista sul porto dall'Altonaer Balkon

Strade di Altona AltStadt
Il nostro appartamento ad Amburgo era ad Altona, che ci ha dato l'imprinting, offrendoci il primo sguardo sulla città.











il Municipio di Altona


Prima un po' di storia.
Altona è il più occidentale dei distretti di Amburgo con  una lunga storia di autonomia e indipendenza alle spalle.
Nato come villaggio di pescatori agli inizi del '500, di è trovato dal '600 in territorio danese. Quando poi i prussiani l'hanno conquistata le hanno lasciato una grandissima autonomia e indipendenza, status del quale ha goduto fino al 1937, anno in cui è stata definitamente annessa ad Amburgo.
L'indipendenza di Altona la si respira forte ancora oggi (come anche il suo legame con la Danimarca), e alcuni dei suoi quartieri sembrano piccole città nella città (Blankenesee su tutti).


Ottensen
Noi ci trovavamo ad Altona-Alt Stadt, la città vecchia, dove c'è la sede del municipio, il mercato del pesce e un forte spirito proletario e commerciale. Da qui a piedi in pochi minuti si raggiunge l'Elba e il suo porto. La passeggiata offre viste meravigliose e promette anche di rifocillare il corpo grazie a numerosi baracchini che vendono panini all'aringa e il famosissimo mercato del pesce (per i mattinieri - o i nottambuli - della domenica mattina).
Altona Altstadt







La prima impressione usciti dalla metropolitana (la stazione è molto grande e comprende 6 linee di treni suburbani e una grande e importante stazione delle ferrovie - oltre che essere uno snodo fondamentale per i pullman cittadini) è stata quella di un quartiere vivace, colorato e anche molto silenzioso. Infatti tutta la zona intorno alla fermata della metro è una grande via piena di negozi e bar PEDONALE.
Una meraviglia.
Ottensen






La stazione della metro divide Alt Stadt da Ottensen, quartiere bohemien, più residenziale e con tocchi decisamente alternativi. Anche qui l'impronta nordica (danese) è evidente nei colori e nell'architettura delle case.








Asilo - Ottensen
I due quartieri sono le due facce della stessa medaglia, di un tessuto sub-urbano fatto di giovani artisti, famiglie operaie e commercianti. Una classe media mista e multiforme che vive insieme li spazi cittadini, condividendo un giardino, un bar o uno spettacolo teatrale. Il tutto in grande rilassatezza.







Ottensen



Belle case, colorate e sempre adornate da tocchi
di verde (che sia un'aiuola davanti, un balcone diventato giardino o dei rampicanti a tutta parete), locali - ristoranti e bar dove la parola inglese EASY è quella che meglio descrive la sensazione che si ha entrandoci.









Aperitivo al Weinberg


La Easy-Life in carne e ossa, rilassatezza e vivacità unite insieme in un connubio che fa di questo quartiere il mio favorito su tutti.



Mi sono davvero sentita a casa, nel mio posto nel mondo bevendo l'aperitivo da Weinberg appena arrivata....





Intorno a Max Brauer Allee


 o passeggiando la domenica mattina prima della partenza tra le sue strade silenziose.  














E poi appena al di là della Holstenstrasse si apre la Reeperbahn e St Pauli. Ma questa è decisamente un'altra storia. Amburgo ha decisamente molte facce.
St Pauli - La Reeperbahn

Commenti

Post popolari in questo blog

Manobrier, atmosfera da Barnaby e ricerca della serenità

La magia della Valle Aurina: potenza della natura

Andare in Russia: il visto

Eva dorme