Il mondo secondo Bertie

"Confortante come una cioccolata, caldo come una maglia di lana.. La terapia giusta per le fredde serate invernali" questa è la definizione che il Times da di McCall Smith e dei suoi racconti dal 44 di Scotland Street. Ed è lì che vi porto io ora.

Edimburgo. 

Edimburgo è lo sfondo protagonista, una città di struggente bellezza descritta con gli occhi del cuore in maniera encomiabile. I personaggi si allontanano da lei ma poi tornano. E questo è proprio il libro in cui tutti tornano all'ovile e si rendono conto dell'incredibile fortuna che è vivere in una città fatta di si tanta bellezza. Sì perché nei racconti del 44 di Scotland Street l'ambientazione non è casuale e non è solo un qualcosa che sta lì, ad incorniciare i racconti. Ma è l'essenza stessa di quei racconti. L'animo scozzese, l'essere Edimburghese, queste sono alcuni dei temi che si trattano durante la lettura delle storie.
Storie di gente comune. Il pittore eccentrico con il suo simpatico cane (che beve birra al pub), il bambino con i mille impegni figlio di una madre nevrotica (povero Bertie! io tifo sempre per lui), la studentessa universitaria con il padre psicologo, il gallerista perditempo (ricchissimo) e i suoi golf dai colori improponibili, la barista saggia (sempre dietro a uomini strani, grande Big Lou!) l'antropologa piena di pensieri (al suo rientro dalla Malacca, ha studiato i pirati sì.. ma quelli informatici.. ahahaha) e il ragazzotto pieno di sè (che riceverà una bella lezione, ma mi sa che sempre in piedi si troverà). E tanti altri, piccoli ma importanti personaggi (come Tofu, Olive e la maestra Harmony), ci accompagnano per le vie della città, per i suoi riti (la spesa da Valvona & Crolla, la birra al Cumberland Bar...) e nei suoi pensieri.

Birra e Pork scratchings al Cumberlad Bar
Incantevoli 300 pagine di quasi nulla (perché è questo che succede, quasi niente) meravigliose. Vite degli altri sbirciate dalla porta, che però ci appassionano tantissimo. E che mi hanno spinto, nel mio girovagare ad Edimburgo, a cercare quei luoghi, a bere al Cumberland Bar e camminare per Scotland Street.
E che ora ci lasciano in attesa della prossima traduzione... fate presto, vi prego! (e io tifo sempre per Bertie!)

Il mondo secondo Bertie 
A. McCall Smith - Ed. Guanda
pg. 336 - Euro 18,50

Consigliato a chi: ama la Scozia, Edimburgo, e le grandi saghe familiari. Le storie di niente. Rilassanti e calde.. come una tazza di cioccolata. 

Commenti

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Manobrier, atmosfera da Barnaby e ricerca della serenità

La magia della Valle Aurina: potenza della natura

Andare in Russia: il visto

Eva dorme