#VadoAVivereA

#VadoAVivereA
Interessante questo hashtag lanciato da Racconti di Viaggioe non solo, così ho deciso di lanciarmi anche io, anche se non è semplice perché nella mia testa vivrei ogni mese in una città diversa, pur amando e adorando a tratti la mia città, Milano che sarà sempre CASA. 


Casa Galimberti - via Malpighi
E allora il primo #VadoAVivereA spetta a lei, Porta VENEZIA. Trasloco di pochi chilometri per tornare nella zona che ha visto muovere i miei primi passi milanesi e dove vivevano (e lavoravano) anche i miei bisnonni. Insomma un pezzo di cuore grande grande. Ci passo ogni mattina, in bici o a piedi, per andare al lavoro e ogni volta sospiro. Il liberty, i bei locali, vita tranquilla e poi giri l’angolo e sei in piena movida. L’Africa si avvicina agli sciùri dietro bellissimi palazzi Art Nouveau.  
Dettaglio - Porta Venezia





Case di ringhiera si succedono a palazzi
Liberty inseriti in ogni guida turistica che si rispetti. Insomma, per me, il meglio.









Ma non solo a Milano vivrei. La mia città ideale posso dire di averla trovata, come già saprete se avete letto qualche altra pagina di questo piccolo diario gettato nel web, è Berlino. E si via

Colori a Berlino

#VadoAVivereA Berlino! È la mia città ideale perché pur essendo una grande città si respira molta tranquillità per le sue strade, poco traffico, tante bici, tanto verde. 

Berlino è un cantiere in continua evoluzione, Berlino è accessibile, Berlino è libertà
Prager Platz
















E poi? Poi torno a raccogliere l’ultimo pezzo del mio cuore, in una giornata ventosa come oggi, se chiudo gli occhi mi ci sento già. 

Plaza de Santa Maria - Tarifa

#VadoAVivereA Tarifa
Dimensioni molto ridotte, poche strade, case bianche, cielo azzurro, grande spiaggia. Oceano e Mare che si incontrano. Europa e Africa.








L’Africa lì così vicina. Tarifa mi ha accolta tanti anni fa e ha curato qualche ferita, ha risistemato la mia anima. E ora un po’ della sua sabbia batte nel mio cuore. Quindi sì, #VadoAVivereA Tarifa.

L'Africa, da Tarifa















Mi rendo conto che ho buttato giù un po’ le mie anime, la milanese (l’origine), la spagnola (la crescita) e la tedesca (che mi sono sempre sentita, che sia il punto finale di tutto questo girovagare? Chi può dirlo…). Però alla fine, in questa giornata strana, cielo azzurro, aria fresca, vento forte, penso ai posti dove vivrei e alla fine in cima alla lista c’è sempre lei. Milano. Per ora.   

_________________________________________________________________________________

#VadoAVivereA es un hashtag (que en español sonaría algo como “Me mudo A/voy a vivir a” creado por el blog Racconti di Viaggioe non solo

Para mi es muy interesante porque siempre tengo en mi cabeza una ciudad o un lugar donde me gustaría mudarme… Claro que amo a mi ciudad sobre cada cosa, siempre esta ciudad será mi CASA. Así que he decidido dedicar primero #VadoAVivereA para ella.

PORTA VENEZIA. Es un barrio de Milano, mi barrio de chica. Y el barrio donde vivieron (y trabajaron) mi bisabuelos. Cada mañana en bici o a pié, paso por sus calles y casa vez mi corazón sonríe. Los palacios elegantes, Liberty, cerca de estas casa popular “de ringhiera”. Lo mejor.

Pero ya sabeís que no es Milano la única ciudad donde viviría. Así que #VadoAVivereA Berlino. Mi ciudad ideal, tranquila, verde, pero viva. Pocos coches y muchas bicicletas. Una ciudad en constante evolución donde se puede respirar libertad.

Y por fin voy a recoger una pieza de mi corazón. Vuelo a España, #VadoAVivereA Tarifa. Pueblo pequeñito que hace unos años se hizo cargo de mi alma y me curó unas derida. Así que un poco de su arena late en mi corazón. Ciudad de encuentro entre Oceano y Mar – Europa y Africa. Tarifa.

Ahora, leyendo lo que mi corazón me pide, me he dado cuenta de que hay mi origin (Milano), mi evolución (Españna) y un poco lo que siempre sentí como mio (Alemania), quizás sería mi futuro…
Pero al final de esta extraña jornada, ciel azul, aire fresquito, viento fuerte, al fin en cima a mi lista siempre hay Milano. Para ahora.  

Commenti

  1. Grazie cara per aver partecipato alla mia iniziativa ;.)!!! Non sono mai stata a Tarifa.. ma mi ispira molto :)

    RispondiElimina
  2. Tarifa è davvero splendida. A mio avviso va vista fuori stagione (agosto) per poter godere a pieno dell'atmosfera rilassata e della tranquillità. Apre il cuore.

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Primo post

Liverpool: ritrovare i Beatles a Penny Lane

Peperoni al forno con crema di tonno

New Brighton: storia di un sogno