Quello che ancora non sai del Pesce Ghiaccio

Non ho mai detto a nessuno che dentro la mia testa succedono più cose che fuori. 

Medina Reyes ci porta ancora una volta per le strade di Città immobile, questa volta però non siamo più con la compagnia di Rep e soci.
Il protagonista di queste pagine è Teo, affetto (afflitto) da una forma di Lupus che lo costringe in uno stato semi-forzato di clausura, vive a casa con la madre (ripetutamente abbandonata dal padre) e un fratello (che è più fuori che in casa).
Il suo desiderio è innovare la comicità e assimilarla alla filosofia. Quando gira per la città lo fa con un registratore per catturare frasi e inserirle in monologhi comici.
La sua vita fatta di casa – madre – Vlues (la fidanzata, l’unica che capisce davvero il suo mondo e lo condivide) – Ariel e crisi di insonnia – viene sconvolta quando, colto da un temporale, entra nel Pesce Ghiaccio - un bar, all'apparenza, normale.
Varcando la porta di quel bar entra in una dimensione altra, rispetto alla sua normale e più che tranquilla esistenza, che lo fa girare tra ricche avvocatesse, napoletani cocainomani, cinesi che cercano di nascondere la propria omosessualità e poliziotti corrotti.
Il romanzo è una raccolta di frammenti e ricordi di una mente sconnessa ma lucida. Il racconto viene alternato da ricordi del passato, dissertazioni filosofico/politico/sociale e introspezioni profonde.
Lo sfondo è quello di una Colombia corrotta, fatta di bombe, falsa informazione e vite che scorrono inermi nella loro quotidianità.
Efraim Medina Reyes conforma di essere uno dei migliori autori di questo secolo.  



Siccome non ho due cervelli e quello che ho è in eterno conflitto con se stesso, la mia via di fuga è pensare.

Quello che ancora non sai del Pesce Ghiaccio
Ed. Narratori Feltrinelli
P. 427 - €18,00

Consigliato a chi: Ovviamente a chi già conosce Efraim Media Reyes perché questo libro fa un passo in avanti rispetto ai precedenti. E poi a chi ha voglia di una visione differente della letteratura del sud/centro America e a chi ha voglia di un romanzo diverso che lo faccia viaggiare in altre dimensioni. 

Commenti

Post popolari in questo blog

Liverpool: ritrovare i Beatles a Penny Lane

Primo post

Peperoni al forno con crema di tonno

New Brighton: storia di un sogno