Sprazzi di inizio anno

Sono già due settimane che è iniziato l'anno nuovo... Non che sia successo molto in queste due settimane, niente di realmente degno di nota... In realtà quello che mi sta portando questo 2011 è un po' di serenità, e non è cosa da poco.

Da poco prima che finisse il 2010 io e Mr FdL abbiamo deciso di dare una svolta al nostro rapporto, renderlo più "formale", più "stabile"... Insomma, dopo circa 10 anni di frequentazione frammentaria è una bella svolta!!! L'avrei voluta tanto tempo fa ed è arrivata ora... Non so neanche io come sia successo, una sera freddo, qualche bicchiere ma niente di esagerato e tante parole che hanno portato a questa decisione, come fosse la cosa più logica del mondo. Non so come questo modificherà la nostra vita... Per ora non sembra più di tanto, ci si sente di più, ci si vede regolarmente, ma noi non sembriamo cambiati, nei fatti. Bisognerà lasciar passare un po' di tempo... E chissà che non sia davvero quello "giusto", quello che mi saprà sopportare per molto tempo lungo questo cammino.... Però, per ora, questa storia mi vede molto serena. Sto bene con lui, forse è quello che ho sempre voluto e che ho sempre cercato di sostituire con qualcos'altro.... Chi può dirlo... E ora, dopo tanti anni, siamo qui, io e lui, riuscendo a pianificare più di un fine settimana... E' strano, ma mi piace, molto. E' strano perché in effetti è una storia appena nata ma in pratica ci conosciamo da così tanto tempo che non c'è l'ansia dello scoprirsi o del conoscersi.. Vedremo dove andremo a finire...

Per il resto la vita scorre sempre allo stesso modo, si lavora, si vedono gli amici, si sta in famiglia... Insomma, una vita regolare e tranquilla che mi rende felice.. Se solo arrivasse anche il contratto a tempo indeterminato e di conseguenza una casina tutta mia sarei TOTALMENTE felice... Ma non si può avere tutto, vedremo cosa porterà questo 2011....

Commenti

Post popolari in questo blog

Primo post

Peperoni al forno con crema di tonno

Il Lago di Braies (Segheria e Ponticello)

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare