Venerdì.. per fortuna...

Ultima mezz'ora chiusa in ufficio... Settimane che non passano mai, poco da fare (settimana prossima sarà il delirio) e buio fuori, che tristezza...

Poi uno in questi momenti inizia a riflettere su tante cose e, avendo poco da fare, legge i giornali, qualsiasi articolo... e la tristezza aumenta... ma come cazzo si fa, dico io... Non si parla altro che di puttane... e non provate a chiamarle così, se no gli uomini vi dicono che siete stronze... e no caro, se uno fa la puttana fa la puttana, e che cazzo!! Se una balla mezza nuda intorno a un palo non fa la ballerina, fa la troia. Se una si fa pagare per delle prestazioni di qualsiasi genere (che sia passare la serata o scopare) fa la puttana, e basta. E non chiedetemi di accettare la cosa. E' il lavoro più antico del mondo? Probabile. Me ne deve fregare qualcosa?? meno probabile. Insomma, perché devo essere costretta a vederla come una cosa normale, accettata?? Perché devo fare per forza quella aperta, quella che dice, ma sì a me va benissimo, basta che paghi le tasse.. e no cazzo! A ME NON VA BENE!!! Mi fa schifo, anzi. Mi fa schifo che un uomo (che magari un giorno potrà essere il mio uomo) vada a troie, stia la sera a guardare una ballerina intorno a un palo o cose del genere. Mi fa schifo che una donna si venda, che si faccia pagare per stare con un uomo o per spogliarsi davanti a lui. Mi fa schifo che poi questi uomini ti dicano pure, ma loro sono belle gnocche, loro ti fanno sentire un vero uomo, loro sanno farti sentire apprezzato... CICCIO CERCA DI CAPIRE, LA PAGHI... E' ovvio che ti dica che la fai godere, che rida alle tue battute più inutili e che si tiri da paura... ci campa con quel cazzo di corpo!!!!

Basta, mi sono rotta, davvero..

Commenti

Post popolari in questo blog

Helsniki: inaspettata art nouveau

Primo post

Peperoni al forno con crema di tonno