Fuori dalla solita Londra.. una passeggiata a Fulham

Il mio quartiere preferito di Londra è – indiscutibilmente – Fulham. Così quest’anno, quando dovevamo decidere dove dormire, mi è sembrata una manna dal cielo la Guesthouse Fulham/Chelsea, poi a quel prezzo!
Ecco, in realtà la Guesthouse la sconsiglio vivamente (difficile da individuare, bagni osceni e stanze minuscole!), ma il quartiere continua ad essere il mio preferito! 

E così la mattinata a girovagare per le sue strade verso “il cottage” e lungo il Tamigi è stata una delle esperienze più belle della vacanza. Sicuramente una delle mie preferite per Londra.
Fulham a me piace molto perché ha – a mio avviso – tutto. La posizione centrale, i negozi/ristoranti/ecc e la tranquillità tipica dei quartieri inglesi. Così ti può capitare di uscire, girare verso destra e trovarti immersa in un mare di locali oppure verso sinistra e trovarti ad ammirare le casette e le porte dei palazzi. Questo è il miscuglio che mi piace.

Devo anche dire che in questo viaggio (il secondo a Londra) ho visto la Londra meno patinata e turistica, di sicuro quella che più mi è piaciuta. Londra è stata infatti l’inizio e la fine del mio tour gallese e durante l’ultimo giorno qui abbiamo dormito ad Islington. Altro bellissimo quartiere, un po’ bohemien, con il canale e i localini particolari. Ma questa è un’altra storia.

Veniamo invece a Fulham. Questo è il racconto di una bella passeggiata, della scoperta di un parco incantato e dell’amore incondizionato per un quartiere.

Dovete sapere che nei nostri viaggi sono due le costanti, gli stadi e i mercati. E sono due passioni che ci hanno permesso di scoprire luoghi e periferie che altrimenti non rientrano nei normali circuiti turistici. Craven Cottage è, appunto, lo stadio del Fulham (squadra che milita a fasi alterne in Premier o in Championship). Ed è quasi proprio un cottage sul Tamigi. La guesthouse era il punto di partenza ideale per andare a visitarlo, curiosando qua e la per il quartiere e scoprendo bellissime case.
Quello che adoro delle case in UK è che possono sembrare molto simili le une alle altre, di fatto sono quasi identiche. Ma poi ognuno personalizza la sua con una porta, un campanello, il giardino. Alla fine sono tutte diverse pur donando un senso di tranquillo ordine e di armonia.



Arrivati allo stadio abbiamo subito notato un parco che – dalla mappa – non sembrava niente di che. Uno dei tanti parchi londinesi. Invece passeggiarci, con il Tamigi di fianco, è stato bellissimo.



Prima i campi di allenamento dei ragazzi. Poi un’area gioco per i più piccoli. Un memoriale per la “brigata internazionale” che ha combattuto in Spagna durante la guerra civile (1936-1939). E si finisce a Putney Bridge, di nuovo in mezzo al caos, metro, pullman.





Eccoci Londra. E allora via verso l’altra passione… i mercati. Borough Market arrivo. (ma questa è sempre un’altra storia, stay tuned)

Qualche consiglio:
DOVE FARE COLAZIONE: Love Wall Cafè in 12 Jerdan Place, . Un bel baretto con qualche tavolo all’aperto in un angolo tranquillo. Buono, vario e genuino!
DOVE CENARE: BODEANS BBQ – 4 BroadwayQualsiasi cosa alla griglia, hamburger e costolette a gogo!

DOVE NON DORMIRE: Fulham Guesthouse. I prezzi sono ottimi ma non riuscirete a farvi una doccia ne lavarvi in maniera decente. Nota positiva, il prezzo appunto e una cucina enorme. 

Commenti

  1. Non lo conoscevo :) grazie per il consiglio!

    RispondiElimina
  2. Prego! Progetti londinesi a breve?? Io spero di rivederla nel 2016!

    RispondiElimina
  3. Anch'io sono stata 2 volte a Londra e sicuramente anche una terza quarta ecc :-) questa zona non la conoscevo. Io ho alloggiato in zona Hammersmith and fuhlam dalle parti della metro Shepherd's Bush e dalle parti di holland park. Zona molto multiculturale in cui spiccano molti indiani, pakistani ecc cmq sempre bellissima Londra. Complimenti per il blog!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per i complimenti. Si conosco la zona di hammersmith, ci ho dormito vicino la prima volta.

      La zona di Fulham rispetto ad Hammersmith é meno multiculturale. Merita decisamente una visita. La metro migliore é Fulham Broadway 😊

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Berlino, ancora tu...

Dresda e i miei tre posti speciali

Dresda - in giro con i mezzi pubblici per scoprire qualche chicca

Le buone abitudini