Io, turista.

Valige a NYC
Sono una turista, una viaggiatrice, a cui l’inconveniente più di tanto non piace. A cui piace partire organizzata, conoscere il posto dove va, la sua storia, le sue tradizioni e pure le sue strade.

Organizzo i miei viaggi molti mesi prima, parto dalle guide cartacee per poi passare a scandagliare la rete in cerca di consigli e le librerie in cerca di libri ambientati nel posto che visiterò. Ovviamente questo processo vale soprattutto per i viaggi “estivi” e comunque all’estero.
Preparando Parigi

L’Italia la conosco abbastanza e la parte di ricerca storica/letteraria la riduco (non la elimino mai, perché poi in realtà adoro le storie locali, scoprire perché questo paese è in “lotta” con quello, perché quella strada si chiama così, ecc..). In ogni caso, anche per i luoghi che mi sono più famigliari, non amo girare senza una cartina (a meno che non siano vere e proprie “seconde case” come Celle Ligure o buona parte dell’Alta Pusteria).

L’ultimo caso che mi si è presentato è stato la goccia che ha fatto traboccare il vaso. Genova.
La Liguria la conosco abbastanza, alcuni posti (Pegli, Varazze, Celle Ligure, Albisola, Arenzano) mooolto bene e altri meno bene. Però la conosco. Ad ogni modo, dovendo passare la prossima domenica a Genova preferivo avere con me una cartina, anche solo per sicurezza (come feticcio, una sorta di coperta di Linus). Bene, mi son detta, vediamo un po’ il sito del turismo di Genova. Con mia grande meraviglia (visto lo status dei siti internet di molte località turistiche sparse per la penisola) il sito di Genova è molto carino, dinamico, abbastanza user friendly.. Peccato non ci sia nessuna possibilità di scaricare brochure in PDF ne tanto meno cartine.. e la app vale solo per smartphone apple e android.. Scusate se esistiamo anche noi Winphone!
Meravigliosa Portofino

Come accennavo Genova non è la sola, anzi, rispetto ad altri ha fatto ottimi passi avanti, quanto meno ha un buon sito internet..
L’estate scorsa mi era balenata in testa l’idea di fare un giro lungo il lago di Como/Lecco. Ho cercato un sito internet per capire in quale paesino fermarmi, dove fosse più simpatico andare in giornata, e altre informazioni. Bene.. ho trovato solo un sito sgangerato, ottimizzato credo per l’anno di grazia 1999… una cosa penosa… E mi sono immaginata il turista americano, che vuole farsi un giro da quelle parti.. poi ci credo che vanno solo a Bellagio. Almeno quella, grazie a Clooney la conoscono! Il sito è questo, ditemi voi.

E non vado oltre, mette pure in Google voi turismo+una qualsiasi città in Italia e ditemi.. Pochissime realtà lavorano bene, hanno siti ben fatti, permettono di scaricare depliant e cartine e si fanno una buona pubblicità. Tra queste mi viene in mente, ad esempio, l’Alto Adige http://www.suedtirol.info/it/ . Sicuramente ce ne saranno altri.

Io però mi chiedo come sia possibile che siamo così tanto indietro da punto di vista della ricezione turistica. Capisco vivere di rendita, siamo il Paese più bello al mondo, racchiudiamo storia, arte, cultura, gastronomia, mare, montagne, laghi, colline, città, tutto. Eppure non facciamo nulla per promuoverci, o molto poco. Lo trovo sconcertante. E avvilente.

Quest’anno sono partita per i Paesi Baschi, viaggio itinerante da Bordeaux a Bordeaux passando per i pirenei francesi e tutti i Paesi Baschi (e la Navarra). Sono partita con un itinerario preciso (pur con qualche deviazione possibile) e con tutte LE CARTINE GIÁ IN VALIGIA. Ogni giorno quando partivamo tiravo fuori cartine e brochure (molte delle quali arrivate gratuitamente a casa mia grazie ai servizi turistici delle diverse città: Pamplona, Vitoria, Bilbao) o della regione (Pais Vasco). E anche San Sebastian, che per ragioni ambientalistiche decide di non spedire nulla (e comunque di stampare molto poco) da la possibilità sul sito di reperire qualsiasi informazione e cartina.

E capita così per qualsiasi località si cerchi. Siamo anni luce indietro. Prima o poi pagheremo questo ritardo. (Forse) lo stiamo già facendo.

___________________________________________________________________________


Soy turista, viajera, y no me gustan mucho los imprevistos. Siempre me gusta ser preparada, organizada, consocer el sitio donde voy, su historia y tradiciones y además sus carreteras.

Organizo mi viajes muchos meses por delante, con guías turisticas y a través de internet en búsqueda de consejos  y en librerías para encontrar libros que traten de la ciudad. Claro que este procedimiento es sobre todo para los viajes en el extrajero, lo de verano.

Todavía aunque conozco bastante bien a mi Pais, Italia, solo me quedo atrás un poco de la busquéda historica, pero siempre me gusta consocer bastante la historia particular de una ciudad, sus luchas, sus carreteras. Y además para los sitios que conozco bastante bien, siempre me gusta tener conmigo un mapa, a menos de los sitios “segunda casa” como Celle Ligure o la Alta Pusteria.

El ultimo caso es lo de Genova.

Conozco bastante bien Liguria, me he quedado allí toda mi infancia y adolecencia. Pero, como tengo que irme en Genova el próximo domigo, me gustaba tener conmigo un mapa – como si fuera la manta de Linus. Así que he mirado en la red. El sitio internet de Genova esta echo bastante bien, facíl de utilizar y con muchas informaciones. Todavía no se pueden descargar mapas o depliant y además las apps para el movíl solo están para apple y android.. nada para nosostros usuarios de winphone, ¡muchas gracias!

Genova no está sola. Además, está casi por delante de muchos que ni están en la web...
El verano pasado me gustaba dar una vuelta por el Lago di Como. En internet solo hay un sitio hizo para el 1999.. y me ha salido en la cabeza la idea de un turista americano en busca de informaciones.. ¡Claro que solo se van a Bellagio!... 

Esto es el sitio web http://www.lagodicomo.com/italian/index.php?iExpand1=0 y también hay dos, http://www.lakecomo.it/ (uno peor de otro).

Y no voy adelante. Poned en google turismo+ciudad italiana, la que prefieres. Y después ¡Contáme!
Hay muy pocas realdad que trabajan bien (como Alto Adige, por ejemplo http://www.suedtirol.info/it/) que te permite encontrar mapas, brochure, descargar o bien pedir el envio por correo de lo que te necesita.

Me pregunto como sea posible esta situación. Claro, podemos vivir de renta, pero ¿para cuánto? Somos el Pais más bonito del Mundo, habemos historia, cultura, arte, tradición, gastromomía, mar, montañas, ciudad, pueblos. Los tenemos todos. Pero no racemo nada de promoción. Y esto es inquietante.

Este verano hize de vaciones en los País Vasco, de Bordeaux a Bordeaux pasando para los Pirineos franceses, todo el País Vasco (y la Navarra). Con totda las infromaciones y mapas que me necesitaban! Y esto gracias a los sitios del turismo de las ciudad (Pamplona, Vitoria y Bilbao) de la Región Euskadi y además de la ciudad de San Sebastian que prefiere no enviar nada para compromiso con el ambiente pero permite descargar cualquiera informaciones y mapas desde su web...

Y es así practicamente para todo el Mundo! Somos demasiado atrás. Creo que ya estamos pagando por este retraso.  

Commenti

  1. Ciao elena, che dire, la prossima volta che vieni a Genova, chiama me che te la trovo la cartine, promesso ;-) Un abbraccio!!

    RispondiElimina
  2. Vengo domenica, per la mostra di Frida! Ovviamente le cartine in loco le trovo.. solo che a me piace un sacco averle prima e organizzare già i giri e i percorsi.. (che comunque nel caso di Genova ho già moolto chiari in testa!) ;-)

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Berlino, ancora tu...

Dresda e i miei tre posti speciali

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

Dresda - in giro con i mezzi pubblici per scoprire qualche chicca