Elezioni 2013 - il mio personalissimo punto di vista

Siamo al day-after. E il clima è esattamente quello dei film catastrofici, soprattutto per chi ha votato PD, come la sottoscritta.

Immagino la gioia dei "grillini", credo neanche loro si aspettassero un risultato del genere. Ora li vedremo alla prova dei fatti.

Nel PDL ci sarà sicuramente un minimo (o di più) di soddisfazione, un anno fa erano MORTI, siamo riusciti a resuscitarli.

IO non ho partecipato alle primarie. Fino a pochi giorni fa non ero nemmeno convinta di mettere crocette (a livello nazionale). Lo dico perché qui non intendo assolutamente puntare il dito su Bersani in quanto tale. E' stato scelto da tanta gente che è andata a votare alle primarie, il metodo di scelta del leader del PD è quello. Si preferiva Renzi?? E allora andavate a votare alle primarie per lui.
Io non ho votato perché per me uno valeva l'altro. Democristiano uno democristiano l'altro. E qui il motivo per cui fino a pochi giorni fa non sapevo nemmeno se avrei messo una X.
Partiamo dal presupposto che per quanto mi riguarda la destra non esiste, non è una variabile che prendo in considerazione nel momento in cui devo decidere chi votare.
Il mio SOGNO sarebbe avere a disposizione un partito SOCIALISTA davvero con stile e spirito EUROPEO. Un partito RIFORMATORE, INNOVATORE. Che metta lo STATO SOCIALE al centro del dibattito e del suo programma. In particolare mi stanno a cuore:
- AMBIENTE
- PARITA' DI DIRITTI PER TUTTI (a prescindere da sesso, razza, religione) (e VOGLIO parlare di MATRIMONIO per TUTTI perché non è una bestemmia e perché lo STATO che VOGLIO io è LAICO)
- FINE VITA (e VOGLIO parlare di EUTANASIA perché non è una parolaccia)
- REDISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA (e VOGLIO parlare di PATRIMONIALE e LOTTA SENZA QUARTIERE ALL'EVASIONE, GRANDE E PICCOLA).

Peccato che tutte queste cose non le ritrovo nel programma del PD, che si nasconde dietro la faccia di riformatore poi nel programma scrive alla voce fine vita "SENZA PARLARE DI EUTANASIA" e altre cazzate del genere. Non si può, a casa del PD, parlare di matrimonio tra omosessuali perché sta male, poi i PRETI amici voltano le spalle (se non ve ne foste accorti vi hanno già mandato a cagare da un pezzo....). E neanche di patrimoniale.. perché i "grandi elettori" sono tutti super miliardari..

Poi uno alla fine si tura il naso. Capisce che meglio loro che gli altri. Però questa è stata davvero l'ultima volta. E tanti come me invece di turarsi il naso hanno scelto GRILLO, hanno scelto il NON VOTO (l'affluenza in calo continuo sembra non interessare a nessuno.. questa volta era colpa della neve, non che la gente non ne può più delle solite facce).

A questo punto l'unica cosa da fare sarebbe parlare con Grillo, fare una nuova legge elettorale e mettersi d'accordo sul nuovo capo dello Stato (per favore Beppe fai il serio e lascia stare Dario Fo) e tornare a votare, con una legge DECENTE e stare a vedere. Magari nel frattempo fare pulizia e FARE IL BAGNO NEL CORAGGIO!

Commenti

  1. Salve,

    siamo un giornale online di arte e cultura chiamato Epì Paidèia, ci piace come scrivi e volevamo invitarti a collaborare con noi in forma occasionale inviandoci via email degli articoli scritti da te, li pubblicheremo a tuo nome inserendo il link del tuo blog.

    Facci sapere, la nostra email è Epipaideia@hotmail.it

    RispondiElimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

Berlino, ancora tu...

Dresda e i miei tre posti speciali

Dresda - in giro con i mezzi pubblici per scoprire qualche chicca

Le buone abitudini