Freno a mano tirato e seghe mentali

Io adoro gli uomini, davvero. Ho molte più affinità elettive con loro che con tante donne.. E infatti molti miei amici, soprattutto del passato, sono uomini. In fondo io sono un maschiaccio, adoro lo sport, odio le romanticherie, mi scordo gli anniversari e non perdo ore di tempo in bagno o davanti allo specchio...

Però quando da amici si passa ad essere "coppia", in tutte le sue accezioni, il mondo si capovolge e non capisco più una mazza... Non riesco più a capire il loro linguaggio, non riesco più a sintonizzarmi sulla loro frequenza d'onda e allora iniziano le seghe mentali. Ed è lì che le grandi differenze vengono a galla, e riscopro di essere donna.

Io odio giocare, soprattutto con le persone, mi prendo molto sul serio e prendo sul serio anche le cose e le persone. Non sono una che pensa mille volte a cosa fare, cosa dire, se mandare o no un messaggio, che pensa a una strategia... Non ci riesco. Io sono così, pulita. Però a volte ti costringono a farti seghe mentali e a pensare a una strategia perché appena molli il freno a mano spariscono, si spaventano, si immaginano chissà cosa e si volatilizzano. Probabilmente nella loro testa sono state inculcate strane idee (anche da altre donne, per carità) del tipo che se una ti dice che le manchi è perché da lì a un paio di mesi vuole vivere con te, vuole fare dei figli e metter su famiglia. Ma non è sempre così, sicuramente non è così nel mio caso.

Prendiamo quel sant'uomo di Mr. FdL, prima è lui a cercarmi sempre, e ti fa capire che vuole qualcosa di più, sparisce nel momento in cui fai capire che non c'è, e poi quando tu gli mandi un messaggino del cazzo mette in moto la fuga... Ma perché?? Non lo voglio sposare, non so neanche cosa voglio esattamente da tutta questa situazione... Era solo un messaggio dettato da un momento... E viviamola così, serenamente... In fondo cazzo sono 10 anni che ci conosciamo e, a fasi alterne, ci frequentiamo... C'è ancora bisogno di farsi mille seghe mentali?? Ma per favore.. Non ne ho voglia.. Non ho voglia, adesso, di stare qui a pensare a cosa dire, a cosa fare, vorrei solo vivere tutto questo con tanta calma.. Giorno per giorno e vedere dove ci porta.. Senza freno a mano e senza seghe mentali...

Commenti

Post popolari in questo blog

Berlino, ancora tu...

Dresda e i miei tre posti speciali

Dresda - in giro con i mezzi pubblici per scoprire qualche chicca

Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare