Post

Liverpool: ritrovare i Beatles a Penny Lane

Immagine
Il mio viaggio a Liverpool è stato caratterizzato da tre cose: i pub, i Beatles e il calcio che poi sono le tre cose inglesi che più adoro.
I Beatles pervadono ogni millimetro della città, musei, locali, mostre e quant'altro. In centro si trova il Cavern Club arcinoto locale da dove hanno preso il largo per il successo.
Il locale è visitabile sempre, fino a mezzogiorno non si paga l'ingresso, ci sono comunque spettacoli dal vivo e l'emozione è garantita.
Dopo mezzogiorno fino alle 20 si paga 2,5 £. La sera il prezzo sale a 5 £.

Ma se si vuole davvero capire da dove sono nati i Beatles, chi erano prima di essere i Fab4, allora è Penny Lane il luogo dove dirigersi.
Arrivarci è facile e sarà anche l'occasione di farsi un giro per Liverpool comodamente seduti sull'autobus. I pullman sono molti, io ho preso l'86A ma anche altri portano nella stessa destinazione.
Godetevi il viaggio.





Penny Lane è nella periferia di Liverpool, una bella periferia inglese: case basse, a…

New Brighton: storia di un sogno

Immagine
Se si va a Liverpool credo che una gita a New Brighton sia obbligata, se non altro consigliatissima da me.

La città nasce dal sogno di un mercante di Liverpool, James Atherton, che nell'800 decise di dotarla di una località balneare elegante e bella come Brighton.
Col tempo New Brighton diventò una località balneare popolare famosa per la zona di Liverpool e le città del Lancashire, prettamente industriali e in città sorsero molti alberghi economici derivati dalla riconversione di alcune grandi case.
Al museo di Liverpool si racconta la storia di questa località e del suo significato per gli abitanti. 






Oggi New Brighton è ancora la stessa, con un'aria tipicamente marina, una bellissima passeggiata, delle belle casette e il mare d'Irlanda che sbatte sui suoi scogli.



Io ci sono andata in una giornata super ventosa, il vento sembrava farmi volare mentre passeggiavo affianco del mare d'Irlanda, mentre New Brighton mi guardava sonnacchiosa in una bella domenica pomeriggio …

#in5foto: ecco a voi Amburgo

Immagine
Amburgo ha tantissime facce e non è semplice riuscire a mostrarle tutte in sole 5 foto. Qui ci provo ecco la mia Amburgo #in5foto:






Blogger Recognition Award

Immagine
Eccoci qui, Anna diProfumo di Follia mi ha nominata per questo "premio" tra blogger che gira da un po' in rete.
E così, dopo un po' di stop più o meno forzato causa infortunio, eccomi qui.

Le regole sono poche e semplici:
- Ringraziare chi mi ha nominato: Grazie mille Anna! E voi cosa state aspettando? Andate subito a leggere i suoi racconti sulla Finlandia (ci siamo conosciute proprio così) e le sue ultime avventure in Giappone
- Scrivere un post per mostrare il premio: e direi che ci siamo
- Parlare di come è nato il blog: e sarà quello che farò in seguito
- Dare consigli ai nuovi blogger: non mi sento molto nella posizione per farlo. Di fatto non sono una vera blogger io (nel senso che non ci vivo/campo col blog) figuriamoci se posso dare consigli. Diciamo che scriverò qualche consiglio basato su cosa mi piace trovare in un blog quando lo leggo
- Nominare 15 blogger: ne nominerò molti meno. Sorry ma io poi le catene le capisco poco.


E ora iniziamo.
Il blog è nato…

#in5foto: la mia adorata Berlino

Immagine
Primo post di #in5foto che si allontana da #Tramontianordest. E la mia testa dove poteva andare se non a Berlino??
Città piena di cose, difficile raccontarla in soli 5 scatti, ma i compiti ardui mi intrigano da sempre. Eccola, con tutte le sue emozioni.






Liverpool: quintessenza inglese

Immagine
Una tradizione della nostra famiglia sono i viaggi di compleanno. A totale discrezione del festeggiato, senza possibilità di replica da parte dell'altro.
E per quest'anno Cri ha scelto Liverpool. Lui da sempre innamorato della perfida Albione era già troppo tempo che ne stava lontano (l'ultima toccata e fuga a Londra era stata a febbraio 2016 e potete leggerne qui).

Come per ogni viaggio in Gran Bretagna ho una fonte primaria di spunti e consigli: il blog Emotion Recollected in Tranquillity di Giovy e Gian, due innamorati di quella. Lei, Giovy, ha poi una passione autentica per Liverpool e dai suoi post traspira tutto l'amore.
Grazie ai suoi scritti la mia voglia di partire e conoscere la città è salita sempre di più e quando il 2 di ottobre mi sono fratturata l'omero (ragione per cui sto scrivendo questo post con una sola mano), la prima cosa che ho detto al dottore era che io il 19 avevo un aereo da prendere!!!

Il viaggio con un braccio sempre al collo non è sta…

Lasciare il cuore

Immagine
Qualche giorno fa, in un gruppo di appassionati di viaggi che frequento su Facebook, si è aperta una gran discussione su un post che recitava più o meno così:"spesso di dice che si lascia il cuore in ogni posto che si visita, ma ci sono dei luoghi che non vi sono piaciuti/vi hanno deluso". 

Tralasciamo le singole risposte che partono da esperienze e gusti personali e non sono pertanto giudicabili. Non credo ci siano città belle in assoluto o città orrende, il concetto stesso di bellezza è soggettivo e in ognuno di noi ha parametri diversi. Certo, un minimo di oggettività ci vorrebbe perché dire che Venezia è orrenda mi sembra un po' esagerato, tuttavia de gustibus non disputandum est. 

Quello che emergeva con forza dal post e da alcuni commenti era il concetto forte di lasciare il cuore, come qualcosa di negativo, come se chi prova questo sentimento nei vari viaggi che fa fosse sbagliato, non profondo, addirittura si legge che ci lascia il cuore è uno che viaggia pochino…